La sterilizzazione a sale è un metodo innovativo di disinfezione dell’acqua della piscina creato pensando al principio dell’ecosistema naturale del mare.
Il sale presente nello sterilizzatore si trasforma in cloro, che elimina alghe e batteri rendendo l’acqua pulita, in seguito grazie all’azione dei raggi UV, le molecole del cloro si modificano e tornano a formare il sale. Il ciclo si ripete, per una pulizia ecologica e semplice, senza ricorrere manualmente all’aggiunta di prodotti chimici, evitando così sprechi ed errori che si possono commettere con il sistema classico.
Questi sistemi sterilizzatori sono meno inquinanti rispetto ai prodotti tradizionali, ma anche migliori per la salute della pelle, occhi e mucose dei bagnanti poiché sfruttano la capacità naturale dei componenti del sale o dei raggi UV per igienizzare l’acqua.

 

COME FUNZIONA IL CLORINATORE A SALE O GENERATORE DI CLORO?

Il sistema automatico di disinfezione dell’acqua funziona tramite l’elettrolisi salina. È composto da un dispositivo o centralina automatica che produce cloro mediante l’utilizzo di sale, e da un sistema di controllo automatizzato del ph mediante una sonda-elettrodo e una pompa peristaltica. Innanzitutto bisogna calcolare tra i 3 e i 6 grammi di sale per ogni litro di acqua contenuta nella piscina. Con questo dispositivo l’immissione del sale avviene direttamente nella piscina. Una volta che il sale si è disciolto nell’acqua della piscina, si può attivare il sistema dell’elettrolisi. Automaticamente comincerà la produzione di cloro. La regolazione della quantità di cloro avviene durante l’installazione del dispositivo in base al volume d’acqua della piscina, mentre durante la conduzione, la regolazione avviene con un sistema on/off, nel senso che si programmano le ore di attività. Bisogna monitorare costantemente la concentrazione di sale nella piscina ad acqua salata, per questo la maggior parte dei clorinatori in vendita sul mercato sono dotati di una centralina elettrica che segnala eventuali carenze.

 

CHE MANUTENZIONE FARE E QUALI PRODOTTI UTILIZZARE?

Oltre al monitoraggio della concentrazione del sale, nella piscina ad acqua salata è importante monitorare il valore di pH, in quanto l’elettrolisi salina tende ad aumentarlo. Effettuando la clorazione con il sale, la manutenzione diventa più semplice in quanto elimina quasi totalmente la necessità di ricorrere a prodotti chimici come il cloro granulare o in pastiglie.
Talvolta, in base alla quantità di natanti, alle condizioni meteo ed alla cura che si ha della piscina, si rende necessaria l’integrazione di prodotti chimici a supporto della clorazione naturale.

 

I VANTAGGI DELLA PISCINA AD ACQUA SALATA:

– produzione continua e dosaggio automatico del cloro;
– riduzione nell’utilizzo di prodotti chimici;
– concentrazione di cloro minore nell’acqua, con conseguente riduzione dei danni per la salute, per la vista e per la pelle dei bagnanti, specialmente dei soggetti allergici, dei bambini e delle persone anziane;
– risparmio notevole, in quanto viene utilizzato del sale stabilizzato in pastiglie;
– a una normale condizione dell’acqua e grazie a un corretto utilizzo, un generatore di cloro può durare dai 3 ai 5 anni circa;
– alcuni clorinatori per piscina moderni permettono la ionizzazione del rame, con il rilascio di ioni dal potere battericida e alghicida;
– la leggera salinità della piscina ad acqua salata ricorda molto l’acqua di mare, mentre l’assenza di odore di cloro renderà il bagno più confortevole;
– grazie ad un minore utilizzo di prodotti tossici, la durata di una piscina ad acqua salata sarà più longeva.

 

GLI ACCORGIMENTI DA ADOTTARE CON IL SISTEMA DI ELETTROLISI DEL SALE SONO:

 – utilizzare acciaio inossidabile almeno AISI 316 per evitare la corrosione dovuta al sale;
– monitorare e regolare costantemente i valori di sale e di pH che tende a salire;
– pulire la cella elettrolitica periodicamente.

 

SI PUÒ TRASFORMARE UNA PISCINA NORMALE IN UNA PISCINA AD ACQUA SALATA?

La risposta è sì. Per trasformare una piscina classica in una piscina ad acqua salata basta installare un generatore di cloro, chiamato anche clorinatore a sale. È una trasformazione facile e veloce, in quanto i generatori di cloro sono compatibili con tutti i tipi di piscina, con tutti i tipi di rivestimento e con tutti i sistemi di filtrazione.

 

Se desideri approfondire l’argomento ed essere guidato nella scelta del sistema migliore per la sterilizzazione della tua piscina, Contattaci ora!

Scarica il nostro pieghevole

Scarica subito il nostro pieghevole, troverai  i vantaggi e le informazioni utili per noleggiare il tuo benessere.

You have Successfully Subscribed!